Cartina yone micoligiche studiate

 

Suddivisione del comprensorio in due zone micologicamente distinte

 

Nella cartina sono delimitati i perimetri di zone ben distinte: la zona A , designa l’area ad alto valore micologico, mentre la zona B l’area micologica generica. Queste delimitazioni si fondano sugli elenchi delle specie fungine reperite e, conseguentemente, anche sulle diverse caratteristiche geologico-pedologiche e coperture vegetali che contraddistinguono il cuore del comprensorio di studio dalla sua fascia cuscinetto che lo contorna. Queste peculiarità sono trattate sia nel capitolo “Territorio e vegetazione” sia nelle schede descrittive dei miceti rari specifici di questo comprensorio.

 

Questa distinzione potrebbe risultare molto pratica nel caso le Autorità preposte alla protezione della natura volessero tutelare questo importante patrimonio naturalistico vietando la raccolta di qualsiasi fungo nella zona A e permettendo, invece, la regolare e controllata raccolta dei funghi eduli nella zona B a salvaguardia di una tradizione molto radicata nella nostra popolazione.